Obama, flop Libia 2011 colpa Gb-Francia Presidente Usa, pensavo un maggior impegno europei nel ‘dopo’ (Ansa)

Obama-winking-480x260

Il presidente Usa sostiene che alcuni alleati americani nel Golfo Persico, come pure in Europa, sono degli “scrocconi” (“free riders”) che “mi indispettiscono”, impazienti di trascinare gli Usa in pesanti conflitti settari che talvolta hanno poco a che fare con gli interessi americani.
Nella lista mette l’Arabia Saudita ma pure Francia e Gran Bretagna, almeno per quanto riguarda l’operazione in Libia contro Gheddafi.

Nel 2011

Barack Obama rivendica la vittoria dopo la morte di Gheddafi

Barack Obama ha rivendicato la vittoria in Libia. Ma la strategia usata contro Muhammar Gheddafi non potrà essere replicata altrove. E il suo terzo trofeo – dopo Osama Bin Laden e Anwar Al Awlaki – non gli servirà in vista delle elezioni 2012 (Panorama)

Gli interessi obamiani…

Annunci

IL MAGO SABINO PASSA ALLA CASSA

Ragazze, ragazzini, ragazzetti, bimbi e bimbaioli, il Mago Sabino è uomo di poche parole, per questo, a commento della pantomima americana, vi rimanda al suo post del 3 gennaio dove vi aveva già spiegato tutto. E ci voleva tutto questo casino, pubblicità, soldi tirati, interviste, speciali, dossier, analisi? Ma fatemi il piacere.