Pendolando

vallayercosterbottleglasswine.jpg

Degli sciocchi lo schieramento

eternamente pendolando

finisce in ogni momento

da questo a quello scivolando

 

Il nemico è amico

al fiele sostituiamo il vino

e sai che ti dico

diciamo che fu voler divino

 

E così senza posa

mischiando eternamente

si amplia la rosa

di chi non capisce niente

Annunci

Tutto è uguale

IMG_20181006_135403.jpg

Tutto è uguale

Tutto è diverso

indomito al male

resisto dell’universo

sapendo che è sciocco

inutile ed infine vano,

perché il tempo fugace

con noi un poco si trastulla

e quel che è dolore e che piace

è or quel Tutto che poi è Nulla

Onde

Il seme di Dio è nel mare,

infinita completezza,

Kaos perfetto,

dove si annidano tutte le albe ed i tramonti,

la curva gaussiana degli universi

Tu danzi solitaria

Come scivolano le onde senza domandarsi

Del prima e del dopo,

ora un riflesso d’azzurro, ora d’argento

Il seme di Dio è nel mare

e la tua bocca fa come le onde

che avanzano e si ritraggono

sul filo invisibile appena sotto il cielo

Tu danzi terribile

Una testa alla volta

tagliata dalla corda che ti sorregge

E tu non ti senti legata

Perché leghi

Il seme di Dio è nel mare,

ti cerco tra le onde dove non so specchiarmi

perché porti via l’intero riflesso:

se andassi al largo ti incontrerei

sotto forma d’agonia

Rotoliamo giusto l’istante dello sprofondo

Ed un usciere rimette il mio capo

Un poco sbilenco, là, in alto,

Per dare nuovo inizio allo spettacolo

E la fine è un battito d’ali.

Ancora uno sforzo

knight.jpg

Ancora uno sforzo, mano derelitta, scaglia

avanti il cuore e poi rinuncia alla battaglia,

il corpo è oramai un cavo contenitore

ed il cervello si è rivelato un adulatore

 

Hai spezzato la spada, il mantello vecchio

è dato alle fiamme, infranto lo specchio

giace ai tuoi piedi totalmente frammentato

da altre mani, ridotto in pessimo stato

 

Smetti di chiedere ragioni

che a nulla serve la mente

se non a fare questioni

 

Che poi troppo sente

il tuo esausto spirito

così tutto dolente