L’Arte Minima di un Concetto La Qualunque ovvero di Democrazie imparate

Ash-dumb---Chinese-T-Shirts

Ai Weiwei a Idomeni, migrante al piano

Artista tra migranti, ‘arte batterà la guerra’ (Ansa)

 

In un mondo dove definiscono Arte e pure Concettuale le banalità di un cinese (fotte sega se l’hanno carcerato, scriva un buon libro e sarà il Pellico Cinese, Bach finì in gattabuia pochi giorni, ma da questo non gli venne nulla se non incazzature) c’è pure da capire che si definisca Democrazia quella roba stenterella che vediamo nel Micro/Macro e non nel NicoMaco. Negli anni ho sorseggiato di tutto, faceva schifo ma sarà, dagli Opalka 1 2 3 4 5 6Scemo, agli Kawara inscatolo e poi zozzigno mappine, fate vobis, ma Ai Weiwei è il trionfo del banale e del quotidiano, come concettuale pare Gramellini, ora, se esponessero uno stronzolo di Buongiorno del Grammy al MaXXXXXXXXi penso che ridereste, ma d’altro canto cazzo ridete che la Fondazione di ‘sta ceppa è in mano alla Melandri Giovanna? Siamo oltre la merda d’artista e il concetto del piano ai miggggrrranti. Ai Weiwei artista concettuale? Allora quelli che hanno piazzato pianoforti in stazioni sono da esporre, spellati, nelle principali paninoteche (e che ti credevi? Cachera?) internazzzzzzzionali.

Dicevamo. Se questa roba è Arte e pure Concettuale, il Berlusconi che candida i perdenti per lasciare vincere Renzi, le primarie con cinesi (rieccoli) e regalini è democrazia. Per non parlare del regno della Democrazia e di Arte e pure Concettuale, gli Stati (Ri)uniti d’America, dove il principale spettacolo elettorale è costituito dai soliti gruppi che si scontrano e decidono a tavolino se fare gli innovativi, allora piazzano il finto afroamericano criptomussulmano vedette televisiva (dopo il secondo mandato prevedo Obama e moglie con trasmissioni televisive) oppure la dinastra della gens Clintonia o della Gens Busha, o quel farlocco di Trump che, ribadisco, per me è solo un fantoccio messo per eliminare i candidati repubblicani e autoaffondarsi con la Clinton. Il sogno americano (quello che vedi dormendo, diceva Carlin) si prepara a riciclare la piccola panzana: innovazione, una donna al potere. E la grande panzana: DEMOCRAZZZZZIA.

Un pensiero su “L’Arte Minima di un Concetto La Qualunque ovvero di Democrazie imparate

  1. Pingback: Di satire e buffonerie | Gerico non è mai caduta

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...