Frammento de “lo strano caso dell’ispettore Boldrini”

…a differenza di altri celebri personaggi dei noir l’ispettore Boldrini discrimina sul sesso della vittima: non accetta mai casi relativi a uomini. Questo però non dipende da un suo pregiudizio, ma solo dalla tecnica investigativa, raffinata in anni e anni di studi. L’ispettore Boldrini è in grado di stabilire aspetto, attività, desideri e le modalità del crimine semplicemente odorando le mutandine della vittima. Il capo della polizia, inizialmente incredulo, ha dovuto negli anni ricredersi davanti alle prove evidenti della validità del metodo dell’ispettore, in particolare durante il caso del bizzocco travestito, quando, armato delle sole mutandine della moglie del capo della polizia, Boldrini descrisse nei minimi dettagli i tratti salienti dell’esistenza della signora Luisa, dalla nascita ad oggi. Da allora nessuno si oppone alle scelte dell’ispettore e non si è più tentato di rifilargli casi che riguardassero vittime di sesso maschile. Un momento di crisi fu quello del caso della neomultimilionaria americana, sospettata di aver assassinato il marito petroliere, perché questa non portava mai biancheria intima, ma dopo diverse settimane di dubbio Boldrini trovò la soluzione e, grazie ad un mandato speciale del magistrato inquirente, potè obbligare l’americana a lasciarsi annusare le parti intime mentre un segretario annotava, parola per parola, le deduzioni dell’ispettore Boldrini…

Un pensiero su “Frammento de “lo strano caso dell’ispettore Boldrini”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...